NEWS E CORSI

    Crisantemi: i fiori preferiti da Confucio

    900 600 Crizia

    Il Fiore di Confucio.

    Sui balconi o nei cortili vedi ciotole piene di fiori bianchi, rosa, gialli o porpora.

    Benché abbiano, a volte da lontano, l’aspetto di margherite si tratta, invece, di crisantemi, i fiori preferiti da Confucio.
    Fino a pochi anni fa questi fiori avevano una pessima reputazione e una sola destinazione. Non a caso ogni anno, a novembre, ornano i Cimiteri.
    In Cina e in Giappone, i crisantemi, coltivati da millenni per la loro bellezza, ornano i templi nelle cerimonie nuziali, perché in Oriente sono considerati simbolo per eccellenza d’amore. Ormai anche da noi entrano nelle case e nelle chiese per feste e matrimoni, ma anche nelle sfilate di moda, proprio come in Estremo Oriente. Oppure vengono scelti come preziosi bouquet da regalare alle signore.
    Grazie a nuovi incroci, oggi si trovano in vendita nuove bellissime varietà a margherita, a ragnoa pompon o a fiore di anemone, con incantevoli tonalità di colore.

    Le nuove varietà somigliano sempre più a fiori della vita, come ‘Le immortali glorie d’autunno’, cantate da Confucio 2500 anni fa.

    Vieni a trovarci nei nostri punti vendita per scoprire tutte le varietà.

     

    Utilizziamo i cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza sul nostro sito e per capire come viene utilizzato.
    Cliccando ABILITA, continui a navigare su questo sito accettando l’uso di questi cookie.  Privacy e Cookie policy